Crippa, Bellò, Sabbatini: il mezzofondo di Rieti

23 Giugno 2022

Il pluriprimatista italiano è atteso sui 5000 metri, Elena nei 1500 dopo il boom negli ottocento, Gaia negli 800 con Del Buono. In gara anche Osama Zoghlami (5000 e siepi) e Abdelwahed (nei 5000)

 

di Nazareno Orlandi

Rilancio. È la parola chiave per il mezzofondo azzurro che sta attraversando un periodo favorevole, in virtù dei risultati ottenuti da Yeman Crippa, Elena Bellò, Gaia Sabbatini, Ahmed Abdelwahed, e in generale da un settore che sta dando segnali di rinascita. Ecco gli atleti più attesi ai Campionati Italiani Assoluti di Rieti (24-26 giugno).

800 - Gaia Sabbatini e Federica Del Buono: amiche, prima ancora che compagne di allenamento. L’una ispirata dall’altra, e stavolta rivali sugli 800 metri del Guidobaldi. Entrambe più legate alla distanza dei 1500 metri, scese rispettivamente a 4:01.93 e 4:03.45 nelle ultime settimane, la scelta per gli Assoluti è ricaduta però sulla distanza più veloce, specialità di cui la teramana Sabbatini (Fiamme Azzurre) è campionessa italiana indoor in carica. La vicentina Del Buono (Carabinieri) è rifiorita giovedì scorso a Castellon, in Spagna, tornando a migliorarsi dopo ben otto anni nei 1500 metri, e proprio a Rieti, sempre nel 2014, firmò il personale negli 800 in una delle ultime edizioni di RietiMeeting con 2:00.58. Data la consistenza delle rispettive stagioni, la corsa per il titolo sembra un affare a due, però partono da outsider Joyce Mattagliano (Esercito) che dopo la maternità si è portata a 2:02.60, l’azzurra di Doha Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), la mezzofondista che studia a Portland Laura Pellicoro (Bracco Atletica) ed Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) neo-dottoressa in economia e finanza alla Luiss. Dal fronte maschile, i valori stagionali accreditano Catalin Tecuceanu come uomo da battere: l’ottocentista della Silca Ultralite Vittorio Veneto, che indosserà per la prima volta la maglia azzurra ai Giochi del Mediterraneo di Orano la prossima settimana, ha brillato a Ostrava con il tempo di 1:45.24 e tatticamente sa leggere le situazioni come pochi altri. L’orgoglio può comunque spingere il campione d’Europa U23 Simone Barontini (Fiamme Azzurre), già otto volte a bersaglio agli Assoluti. Per le possibili sorprese, chiedere a Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) e alla rivelazione Francesco Pernici (FreeZone), il grintoso diciannovenne bresciano che dopo 31 anni ha ritoccato il record italiano under 20 con 1:46.87 a Conegliano.

1500 - Ha impressionato al Golden Gala Pietro Mennea, riportando l’Italia dopo dodici anni sotto la soglia dei due minuti negli 800 metri (1:58.97), un sub-2 replicato anche a Turku cinque giorni dopo (1:59.84). Elegante, combattiva e sempre sul pezzo, finalmente Elena Bellò è una realtà dell’atletica azzurra ai più alti livelli, pronta per confrontarsi con le big mondiali. A Rieti la vicentina delle Fiamme Azzurre ha optato per la specialità che quest’anno è decollata in chiave italiana, con cinque interpreti sotto lo standard europeo per Monaco (4:06): Sabbatini, Del Buono, la stessa Bellò (4:05.09) e due delle rivali di Rieti, ovvero la vincitrice della finale Ncaa Sintayehu Vissa (Atl. Brugnera Friulintagli, 4:04.64) e la tricolore indoor dei 3000 Ludovica Cavalli (Aeronautica) scesa a 4:05.79. Volatona a tre? Probabile. Attenzione però a Marta Zenoni (Luiss) che ha ripreso il volo con il personale di 4:07.29 dopo tre anni e alla tricolore indoor Giulia Aprile (Esercito) in progresso fino a 4:09.72. I segnali di vitalità si sommano a quelli dei 1500 metri al maschile: giovedì scorso il primatista italiano indoor Ossama Meslek (Atl. Vicentina) ha vinto a Copenhagen con il personale di 3:37.25, di recente il finalista mondiale al coperto Pietro Arese (ottavo nella rassegna iridata di Belgrado) ha chiuso al primo posto in Norvegia (3:37.30 a Jessheim) e a Berna (3:38.95), mentre il campione italiano in sala Nesim Amsellek (San Rocchino) può riscattarsi da tre prove all’aperto fin qui opache. Iscritto anche Yeman Crippa (Fiamme Oro) che deciderà tra 1500 e 5000 (più probabile la seconda), e il siepista Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle) che dovrebbero preferire la distanza più lunga.

5000 - C’era tanta attesa per la prestazione di Yeman Crippa (Fiamme Oro) nella tappa di Diamond League a Parigi: lo stop dopo 3700 metri nei cinquemila dello stadio Charlety è soltanto un incidente di percorso di una stagione finora strepitosa, in particolare su strada, alla luce del record italiano nella mezza (59:26 a Napoli in febbraio) e del primato europeo dei 5 km (13:14 in Germania in aprile), ma con buoni riscontri anche su pista al Golden Gala (13:04.95 all’Olimpico nei 5000). Rieti gli rievoca il successo agli Assoluti del 2016 nei 1500 metri, unico tricolore all’aperto della carriera su pista: il Guidobaldi lo lancerà verso i 10.000 di Mondiali di Eugene. La novità della stagione è Badr Jaafari (Atl. Casone Noceto) capace di 13:32.07, in gara insieme ai due siepisti azzurri da favola al Golden Gala, Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle) e Osama Zoghlami (Aeronautica), rispettivamente terzo e quarto della (gloriosa) storia italiana nelle siepi con 8:10.29 e 8:11.00. Occhio anche a Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), Dario De Caro (Battaglio Cus Torino) e al campione in carica Pietro Riva (Fiamme Oro). Al femminile, la vincitrice di Rovereto 2021 è invece Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino) in evidenza anche nel cross e nei 10.000 a colpi di migliore prestazione italiana U23 con 32:09.54 in Coppa Europa a Pacé. Si profila un nuovo testa a testa con Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina) ma in stagione si è fatta avanti anche Micol Majori (Pro Sesto Atl.) non più lontana dai sedici minuti (16:07.80).

3000 siepi - (aggiornamento ore 17.15) Doppio impegno 5000+3000 siepi per Osama Zoghlami (Aeronautica), della cui solidità tra le siepi si è già detto. Nel pomeriggio di giovedì ha deciso invece di non gareggiare il gemello Ala Zoghlami (Fiamme Oro), nono a Tokyo. Al via nelle siepi anche Yassin Bouih (Fiamme Gialle) che ultimamente si sta testando sulla specialità, e il tricolore 2018 Leonardo Feletto (Atl. Mogliano). Al femminile, la tricolore in carica Martina Merlo (Aeronautica) non ha completato il debutto stagionale di sabato sera a Madrid e avrà voglia di riscatto. La sorpresa della stagione è però il 9:49.74 dell’altra torinese Eleonora Curtabbi (Atl. Giò 22 Riviera) per migliorarsi dopo cinque anni. Da seguire anche Laura Dalla Montà (Assindustria Sport).

DIRETTA TV RAISPORT+HD: ECCO GLI ORARI
Due ore in diretta tv per le gare del sabato, tre ore per la domenica. I Campionati Italiani Assoluti di Rieti (24-26 giugno) saranno trasmessi in diretta su RaiSport+HD nelle fasce orarie delle 19.10-21.10 per il sabato e 18.10-21.10 per la domenica, e in streaming su RaiPlay negli stessi orari. Le altre gare della rassegna tricolore, che andrà in scena allo stadio Guidobaldi nel weekend, saranno trasmesse in diretta streaming sulla piattaforma www.atletica.tv sabato dalle 14.30 e domenica dalle 10.30.

PROGRAMMA ORARIO AGGIORNATO
È online il programma orario aggiornato (in data odierna, giovedì 23 giugno) dei Campionati Italiani Assoluti di Rieti. Si può consultare nella pagina evento del sito federale insieme al dispositivo organizzativo e al dispositivo tecnico con tutte le info utili.

BIGLIETTI IN VENDITA: BOTTEGHINO AL GUIDOBALDI - I biglietti giornalieri per assistere ai Campionati Italiani Assoluti (sabato 25 e domenica 26 giugno) potranno essere acquistati nel botteghino predisposto a Rieti in piazzale Leoni, di fronte allo stadio Guidobaldi. Questi gli orari di apertura nelle giornate dell’evento: venerdì dalle 15 alle 19, sabato dalle 12 alle 20.30, domenica dalle 9 alle 20.30. I prezzi: tribuna Velino (posto numerato) 20 euro, tribuna Terminillo (posto unico) 10 euro. Prosegue anche la vendita online su TicketOne. Soltanto online, e nei punti vendita TicketOne, è possibile acquistare i biglietti per entrambe le sessioni del sabato e della domenica: tribuna Velino 30 euro, tribuna Terminillo 15 euro (più diritti di prevendita).

RIETI 2022 | GLI ISCRITTI DEI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: