Che accoglienza per l'Angela iridata

22 Novembre 2019

Serata di festa mercoledì a Segonzano per accogliere il ritorno della fresca campionessa mondiale under 20 di corsa in montagna Angela Mattevi


 

Un viaggio lunghissimo, ma al ritorno a casa ecco l'accoglienza di un'intera comunità: Angela Mattevi è stata per una sera la vera regina della Valle di Cembra. Il Comune di Segonzano ha voluto aprire le porte dell'aula consigliare per celebrare l'impresa della quasi diciannovenne dell'Atletica Valle di Cembra che sabato scorso sui sentieri della Patagonia argentina di Villa La Angostura, a cospetto delle Ande, ha saputo cogliere il massimo riconoscimento della corsa in montagna giovanile, conquistando un titolo iridato che segue di 16 mesi quello europeo vinto nel luglio 2018 a Skopje.

 

C'erano tutti, a Segonzano: dal vulcanico presidente dell'AVDC Antonio Casagrande ai rappresentanti dell'amministrazione pubblica, dal presidente FIDAL Trentino Fulvio Viesi - che ha donato ad Angela un'opera d'arte del noto orafo Mastro7 -  al tecnico benemerito Pierino Endrizzi, dall'ex iridato ed oggi referente di settore locale Antonio Molinari agli amici e compagni di fatica. Oltre al sindaco di Segonzano Pierangelo Villaci, alla cerimonia hanno presenziato anche il presidente della Comunità di Valle Simone Santuari ed i rappresentanti dei comuni di Sover, Carlo Battisti, e di Giovo con Stefano Pellegrini e Sonia Targa.

 

Tutti per congratularsi con Angela e con il suo tecnico Ivano Pellegrini al culmine di un percorso che nel giro di un paio di anni ha condotto Angela a raccogliere enormi soddisfazioni su ogni fronte.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate