Apertura: buoni riscontri nel fresco d'aprile

14 Aprile 2019

Prime fatiche su pista stamani a Rovereto: bene Elisa Ducoli e Sophia Favalli, doppietta per Lisa Bona; ok i pesisti del Lagarina Crus Team


 

Buoni riscontri nel primo atto della stagione su pista, con l'alzarsi del sipario ospitato ancora una volta dallo Stadio Quercia per la tradizionale Riunione di Apertura che stamane ha proposto risultati già interessanti, nonostante una temperatura piuttosto rigida ed un vento decisamente fastidioso.

Sulle medie distanze, bene si sono comportate le due bresciane Sophia Favalli ed Elisa Ducoli, da questa stagione portacolori dell'Us Quercia Trentingrana, società organizzatrice dell'evento. Nei 600 metri la Favalli ha fermato il cronometro sull'1'33"4, imitata nei 2000 metri dalla compagna di allenamenti Ducoli, prima firma con 6'30"6.

Doppio successo invece per l'altra gialloverde Lisa Bona (Us Quercia Trentingrana), allieva che è andata a prendersi la vittoria tanto nei 150 (18"68) quanto sulla distanza doppia (40"60 nei 300) mentre in campo maschile buone sono state le prove dei lanciatori del Lagarina Crus Team nel getto del peso, con Giacomo Bona ad imporsi tra i senior (12,96) ed Andrea Nabacino a primeggiare tra gli junior (15,00).

 

Successi fuori provincia invece nella velocità, con il lombardo Alessandro Zanandreis a tagliare per primo il traguardo nei 150 in  16”46 (alle sue spalle un terzetto gialloverde formato da Didioni, Ferrari e Mazzola) ed Alessandro Xilo ad imitarlo sulla doppia distanza in 35”26.

Una rimonta al termine di una gara giudiziosa ha invece regalato al trilacense Lorenzo Giovanazzi (Gs Trilacum) la vittoria nei 600 metri con 1’23”18 davanti allo stesso Xilo (1’23”261) e all’aquilotto Mirko Tomasi (Atletica Trento), con Pornon Toure (Us Quercia Trentingrana) quarto e stremato dopo aver tentato la fuga personale poco dopo il via. Nei 2000 metri quindi è toccato al pinetano Marco Anesi (Us Quercia Trentingrana) tagliare per primo il traguardo in 5’41”2 precedendo il più giovane giudicariese Massimiliano Berti (Atletica Valchiese, 5’44”8) e l’aquilotto Luca Geat (Atletica Trento).

 

 

Tutti i Risultati


La volata vincente di Lisa Bona - Foto di Giuseppe Facchini


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate