Una via di Roma per Abebe Bikila

08 Novembre 2019

Ok dalla Commissione toponomastica. La gioia del vicesindaco Bergamo, dell'assessore Frongia, del presidente FIDAL Lazio Martelli e del numero uno di ACSI Italia Atletica De Benedittis


 

Il Comune di Roma in commissione toponomastica ha approvato l’intitolazione ad Abebe Bikila di una strada ricompresa in un’area in costruzione presso il quartiere Cecchignola nel nono Municipio. “Crediamo sia un segnale importante che questa amministrazione offre all'intera cittadinanza per celebrare l'alta valenza storico-sportiva della maratona olimpica del 1960 anche in previsione il sessantesimo anniversario. Con l'occasione segnaliamo che nella stessa seduta odierna è stata approvata anche l'intitolazione la campionessa e atleta poliedrica Andreina Sacco Gotta”: lo hanno scritto per Roma Capitale Luca Bergamo, vicesindaco di Roma e Daniele Frongia, Assessore Sport, Politiche Giovanili, Grandi Eventi di Roma.

Immediata la reazione alla notizia del presidente FIDAL Lazio, Fabio Martelli: “Non c’è che da complimentarsi e rallegrarsi per questa decisione – commenta il numero uno dell’atletica laziale – Abebe Bikila rappresenta qualcosa di importantissimo per Roma e per l’atletica, non solo in chiave di Roma 1960, ma anche per l’atletica nazionale e internazionale. Dico grazie a Roma Capitale, al vicesindaco Luca Bergamo e all’assessore Daniele Frongia, oltre all’impegno di Roberto De Benedittis”.

E a proposito di Roberto De Benedittis, presidente di ACSI Italia Atletica che si è speso per l’iniziativa di intitolazione della via a Bikila. In una nota pubblicata sulla pagina di ACSI Italia Atletica, si legge la felicità per il risultato raggiunto: “Il Comune di Roma, m'informa che è stata intitolata una strada ad Abebe Bikila. Come presidente dell’Acsi Italia Atletica voglio ringraziare di vero cuore l’amministrazione comunale ed in particolare l’assessore allo Sport Daniele Frongia e il vicesindaco Luca Bergamo per L’intitolazione di una strada al Campione Olimpico di Maratona Roma ‘60 Abebe Bikila. La prima richiesta la facemmo nel 2003. Finalmente qualcuno ci ha ascoltato. Un grazie di cuore, siamo profondamente emozionati” scrivono De Benedittis e l’ACSI.

ch.di.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate