Corriamo al Tiburtino e Memorial ''Capri'': risultati

21 Novembre 2019

A Roma vittoria per Amaniel e Yaremchuk. E a Civitavecchia è spettacolo. Tante le gare rinviate nell'ultimo weekend per il maltempo


 

di Moreno Saddi

Il maltempo porta all’annullamento di varie manifestazioni che si dovevano svolgere domenica 17 novembre. Come quella del “Trofeo Autunnale Athletics del Mezzofondo” a Velletri, preannunciata venerdì scorso e ancora rimandata al 1° dicembre la prima tappa di “Corri per il Verde” a Roma nella Riserva Naturale Valle dell’Aniene. Per il 15 dicembre, ancora in fase di approvazione la “Mezza di Latina”; ok alla “Corriamo per chi non può” di Ladispoli. Le gare disputate sono invece la Corriamo al Tiburtino, con la vittoria di Amaniel e Yaremchuk e l’ottavo memorial “Ira Capri”, in pista a Civitavecchia.

ROMA – È giunta alla ventesima edizione la Corriamo al Tiburtino, una classica delle gare podistiche nel panorama laziale, con una elevata partecipazione ed un percorso stradale abbastanza pianeggiante e perfettamente omologato di 10 km. Organizzata da sempre dalla CAT Sport, con in testa il presidente Tommaso Colapietro ex campione di judo. Partenza alle ore 10 da Via Grotte di Gregna e arrivo in via Mozart, dove è situato il negozio e la sede societaria. Ultima tappa del Grand Prix “Una strada per l’Atletica”, circuito che promuove la sinergia tra gli organizzatori delle gare di corsa su strada più partecipate del calendario regionale e l'attività giovanile inserita in tali contesti, oltre a premiarne i partecipanti.

LE SFIDE – La vera sfida è stata quella contro le condizioni meteo: le previsioni erano catastrofiche ma alla fine c’è stato anche qualche spiraglio di sole. Infatti dopo una abbondante pioggia e tanto vento, miracolosamente mezz’ora prima del via, il maltempo si è placato. Oltre 1.000 partecipanti della competitiva e non competitiva giunti al traguardo, i quali hanno ricevuto tutti una medaglia.

Un ristoro spettacolare: 100 kg di pane, una mortadella di 99 kg, 3 kg di marmellata e altrettanta di nutella.

PER I GIOVANI – Si è svolta nell’ambito della manifestazione: la terza edizione della “Freccia della Tiburtina”, una competizione di velocità dai 60 ai 100 metri, dedicata ai bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni.

LA COMPETITIVA – Un attimo prima della partenza, la banda dei Bersaglieri ha suonato l’inno di Mameli. Poi la sfida tra i podisti più conosciuti nel Lazio, tra l’eritreo Amaniel e il moldavo Prodius, risolta in favore di Freedom Amaniel della Forum Sport Center, con il tempo finale di 30:58, precedendo nettamente Roman Prodius (LBM Sport Team/31:37). Terzo Umberto Persi (Atletico Monterotondo/31:48). In campo femminile splende ancora l’ucraina dell’ACSI Italia Atletica Sofiia Yaremchuk, vittoriosa in 35:03; ben distanziata Sara Carnicelli (Athletica Vaticana/37:30). Terza si classifica Paola Giacomozzi (O.S.O. Old Stars Ostia/40:04).

(Si ringrazia Samuele Di Giammartino. Le foto sono di Gianni Marchese/FotoInCorsa)

 

CIVITAVECCHIA – Il Memorial "Ira Capri" giunto alla 8^ edizione, si è svolto al Campo Sportivo “Moretti-Dalla Marta” in via del Casaletto Rosso. Manifestazione creata per ricordare l´atleta e amica della Tirreno Atletica Civitavecchia. Una donna energica e allegra, dedita alle lunghe distanze e alla marcia, in cui si è fregiata di titoli europei e mondiali nella propria categoria di appartenenza.

Una donna dal carattere schietto e coinvolgente che, amava vedere l’impianto di atletica cittadino in continuo fermento.

IL RICORDO – La parola al presidente della Tirreno Atletica Civitavecchia, Claudio Ubaldi e organizzatore della manifestazione: “Una mattinata di sport vissuta senza non pochi patemi d’animo proprio a causa del maltempo che in questi giorni ha imperversato sul nostro litorale, ma che, grazie all’apporto di tutti, giudici, addetti al cronometraggio elettrico e al collaudatissimo staff organizzativo della Tirreno Atletica, si è risolta positivamente e ci ha permesso di rendere il giusto omaggio alla nostra indimenticata amica Ira ”. Ubaldi poi aggiunge: “a pioggia intermittente e mai copiosa, ci ha concesso lunghe pause e le gare si sono svolte regolarmente regalandoci diverse belle prestazioni ma soprattutto una bella sferzata di entusiasmo da parte degli atleti, soprattutto dei più piccoli, tanti in gara, che non hanno lesinato impegno e determinazione e che hanno divertito, divertendosi".

PROGETTO PER I GIOVANI - Su queste note, si è scelto il periodo della fine del primo bimestre di allenamento per i tanti nuovi ragazzi che hanno aderito al progetto dell´Atletica civitavecchiese, per dare modo di prendere confidenza con le componenti tecniche della gara come: cronometristi, giudici, startline e tutto ciò che ruota intorno ad una prestazione, giocata però su un terreno amico per "coccolare" il battesimo alle competizioni. A far loro compagnia la branca esperta del settore giovanile, che ha preso spunto per cercare l´ultima possibilità dell´anno per migliorare la graduatoria 2019.

NEL VIVO DELLE GARE - La pioggia, a tratti incessante non ha regalato però le prestazioni attese, ma il clima appassionato di tutto lo staff della Tirreno Atletica Civitavecchia ha reso onore alla memoria di Ira agli occhi di tutti i presenti. Per la gara assoluta che aggiudica il Trofeo “Ira Capri” quest’anno, si è puntato sui 2000 metri; una distanza inusuale, che ha registrato la vittoria degli atleti di casa: oro per Federico Orlando in 5:53.16, Luca Tassarotti argento in 5:56.13 e Federico Ubaldi bronzo in 5:57.89. Una gara avvincente, vissuta sui continui cambiamenti di ritmo e nell’alternarsi al comando da parte degli atleti che hanno condiviso il podio e risolto, dopo una lunga volata, a favore di Orlando. Al femminile, si aggiudica il Trofeo, Isabella Papa in 6:32.73, al comando sin dalle battute iniziali, argento per Lucrezia Adamo della Studentesca Rieti Milardi in 6:45.34 e dopo una combattuta volata sul rettilineo finale che vede Silvia Nasso al bronzo in 6:46.07.

Per il Trofeo giovanile, nei 1000 ragazzi, vittoria di Leonardo Dolci in 3:07.58 e di Myriam Tofi in 3:18.38 al personale.  Anche per i cadetti le vittorie sono per la squadra di casa con Carlo Mari e Matilde Patanè anche lui al personale. Avvincente la gara dei 200 Assoluti, vinti da Filippo Masoni in 23.67 e dei 200 cadetti aggiudicati in 25.52 da Ruggero Occhiolini dell’Atletica Teramo.

 (Si ringrazia Patrizia Rotolo/Segreteria Tirreno Atletica Civitavecchia. Le foto sono di: Ugo Arciprete e Manuela De Angelis)


Due momenti della Ira Capri


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate